The Big Twang Theory

Visti dal vivo di recente a Torino. Due membri del gruppo sono figli di un mio carissimo amico, ma questo non offusca minimamente il mio giudizio. In loro intravedo l’integrità di Springsteen, l’esuberanza giovanile dei Ramones, la coscienza di essere underdogs dei Radiohead, la simpatia irriverente dei Beatles, la rabbia adolescenziale degli Who, il virtuosismo dei Cream, il flauto magico dei Jethro Tull, la lucida follia di zio Neil, la fragilità dei Floyd barrettiani e la cazzimma degli Stones. Il video autoprodotto con budget limitatissimo è meraviglioso. È un misto, un cocktail, un frullato de robba. David Lynch che incontra il Batman di Adam West, il Jason di venerdì 13 e i predoni Tusken di Star Wars. Emergenti, meritano almeno un ascolto attento.

Twang – La legge del più forte. Video ufficiale