Cusenziadi 2019

(Da tenersi un po’ quando cazzo ci pare).

Elenco provvisorio delle discipline previste (in fase di aggiornamento, in base allla vilìenza del momento)

Slalom speciale

⁃ Le prove avranno luogo nel traffico cittadino, all’uscita delle scuole, tra macchine parcheggiate ‘un minutino’ a turno, in fila per tre col resto di due, ma sempre rigorosissimamente a cazzo di cane.

⁃ Le macchine parcheggiate suddette rispetteranno i tipici criteri di ripartenza casuale a razzo con dinamiche tendenzialmente toghissime di tipo no-look, yes-cell.

Salto triplo

I concorrenti, proprio come dei pedoni veri, dovranno attraversare incolumi la strada sulle strisce pedonali, evitando tra gli altri, ma non solo:

⁃ pirati della strada ipovedenti o ipercellularizzati,

⁃ buche archeologicamente rilevanti,

⁃ bottiglie fu-alcoliche più o meno integre,

⁃ deiezioni d’ogni specie,

⁃ innaffiatoi impazziti,

⁃ pozzanghere mobili di tipo tropicale con possibilità di alligatori, piranha, zombie, wormhole e mostri delle paludi.

Lancio del peso

… Della munnizza, in discariche abusive improvvisate dentro e fuori le mura dell’urbe. Premiati con adeguati bonus i coefficienti di difficoltà più alta: luoghi più desueti e creativi, ingombro, pericolosità, fragranza e peso dell’oggetto scaricato.

Salto in alto

… Dei decibel, generati dai locali notturni in zone abitatissime e/o dai ragazzini

⁃ di ogni età,

⁃ etnia,

⁃ risvoltino&mocassino&tatuaggetto&capello&quant’altro (purché all’ultima modabruzia) muniti,

⁃ di qualunque credo religioso e genere, purché liberamente schiamazzanti,

⁃ le prove si terranno a qualunque ora della notte, giusto sotto i balconi di chi si ostina impunemente a cercar di dormire per andare pure a lavorare di lì a un tempo piccolo.

⁃ Bonus automatici garantiti per:

⁃ quantità di entità subumane coinvolte,

⁃ doping libero accertabile (quantomenno alcolico, in mancanza d’altro),

⁃ profondità dei concetti filosofici enucleati,

⁃ pesantezza d’accento dell’idioma adoperato,

⁃ capacità evocativa di divinità, santi, parenti e affini tutti insieme appassionatamente kamasutreggianti,

⁃ qualità del tappeto musicale in soprafondo, con particolare preferenza elettiva per neomelodici e Dj.

Dressage

Gara d’atteggio trendy a passeggio sul corso, con giudizio sommario e incrociato del pubblico nonostante astante, ma pur sempre a un certo livello.

Salto in lungo

… Tra le deiezioni canine mai raccolte e l’ilarità a distanza dei padroni dei medesimi. Bonus automatico in caso d’allordatura di scarpe nuovissime indossate per la prima volta.

Discesa libera

Partendo dal Castello Svevo Normanno Alieno, con pista tracciata estemporaneamente dal sindaco in persona, in un tripudio di:

⁃ deviazioni escheriane,

⁃ improvvidi e improvvisi cambi toponomastici e di senso di marcia,

⁃ luminarie lisergiche e cerchi cusenzici

⁃ statue tetaniche,

⁃ pavimentazioni che sfidano le comuni leggi della fisica e della policromia,

⁃ ponti a ponente, sponsorizzati subliminalmente da ditte spammatrici di Cialis e Viagra,

⁃ ostacoli vari ed eventuali piazzati sul momento, così, a sorpresa, a beneficio della suspàns.

Lancio del disco

… Orario, ma anche della parking card e dell’app amaco. Tanto, i solerti giudici del traffico penalizzeranno comunque con multe iperboliche i concorrenti, secondo una ferrea logica random tipo Var co.

Gara di velocità

… Di sostituzione della ruota sfondata, da tenersi preferenzialmente sul tratto diversamente asfaltato del manto stradale cittadino ed extracomunale. I concorrenti dovranno evitare, pena squalifica a morte, di essere centrati dai piloti di formula Suv e non solo che, contemporaneamente e compulsivamente, sfrecceranno sul circuito, cercando di strappare in extremis il giro più veloce.

Ostacoli

Chi parcheggia l’auto nel modo più geniale? Vince chi fa strike in una sol colpo, bloccando nel minor tempo il maggior numero di altri veicoli e/o persone.

Lo special si accenderà per:

⁃ chi crea ingorghi nell’ora di punta,

⁃ chi parcheggia in una fila maggiore o uguale alla seconda, infischiandosene per un tempo sufficientemente consono,

⁃ chi si finge invalido o ciclista occupando le aree ad essi riservate,

⁃ chi blocca ambulanze a sirene che tanto che te le spiego a fare,

⁃ chi alfine inveisce in vernacolo contro l’implume vecchietto in prima fila, reo d’aver osato suonare timidamente il clacson per segnalare l’avvenuta ostruzione.

⁃ Premio speciale della giuria a chi si sposta lo stesso in auto pur abitando a un epsilon a piacere di distanza dal nuovo parcheggio occupato.