Un post al sole

Man mano che scrivo e prendo confidenza col nuovo media, scopro e dimentico subito cose nuove. Come incipit è un po’ banalotto, lo so, ma vediamo cosa porta in serbo stamattina il mio spiritello creAtiVo. Uhm. È da qualche settimana che ho creato il blog. Che ho deciso di farlo con WordPress e non Blogger. Che ho cominciato a prender confidenza con l’app, la configurazione e le categorie e i tag e i widget. Bella roba, ognuna meritevole di un tutorial passo passo di quelli chiuritusi, come direbbe un mio vecchio sodale. Resta da risolvere l’arcano del primo livello, degli ads e del come scrivere post di successo onde guadagnarci magari qualcosina, sempre per quel vecchio progetto dell’erma isola polinesiana che tanto cara mi fu. Poi mi resterà solo da risolvere il problema della fame, dell’inquinamento e della pace nel mondo, e corona e scettro di Influencer più ficoso dell’universo saranno miei, finalmente (risata malefica). All’alba vincerò. Ci vuole pazienza, memoria di ferro, metodo e qualcos’altro che ho già scordato. Il mio gulliver potrebbe essere già in overload. E allora, mi accontento di quel che ho fatto finora. Baby steps.