Come ti vesti. Diciannovesima e ventesima puntata.

Come quando fuori piove e c’è il sole, come si conviene ad ogni gennaio pazzerello che si rispetti, si gira come trottole pazzerelle tutto il giorno e ci s’attrezza ad affrontare le turbolenza dell’avversa fortuna, quando mancato t’è il successo. E allora, smetto di far castelli in aria e vado a piangere nella mia stanzetta degl’orrori modaioli.

Diciannove

Giacca nera D&G di jeans nero tendente al testa di moro, pantalone bordò Anthony Morato, maglione Ermenegildo Zegna comodosissimo, le mie Camper marrò in servizio permanente effettivo e via, verso nuove montagne russe emotive.

Venti

Giacca celeste jeansata Tommy Hilfiger, pantalone effetto strausato Gas, maglione dolcevita Federico Osti e stivaletti neri Marlboro Classic. Effetto finale un po’ country e un po’ western, ché si sa, in questo beeelllissimo localino noi facciamo tutti e due i generi.

Yippee Ki Yay, fashiofucker!

Stay tuned, stay fashion, stay by your man.