#Juventus-Milan. Le pagellonze. #JuveMilan

Sczezsny. Uccellato da Piontek e Bonucci, fa buona guardia per il resto.

Rughy. Tiene botta e non fa danni. E a volte quando tocca palla mi manda in apnea manco fossi Enzo Maiorca.

Bonny. Pennellata o vaccata? Con lui è un Halloween perenne. E se non c’è uno dei BC dietro a metter pezze, hai voglia a sciacquarti la bocca.

Alexy. Pronti, via e gli parte subito il buco islesco da centrale difensivo wannabe. Poi cresce e battaglia con costrutto.

Descy. Capello, Benetti, Pirlo? Pfui. Il grande ex è lui, adesso. Partita non memorabile, ma non fa grandi danni. Bene così.

Spiny. Già a vederlo in campo e non sotto i ferri si è felici. E per oggi basta e avanza pure.

Benty. Impalbabile, etereo, evanescente. Ma c’è anche lui. Ho controllato sul referto.

Emry. Caviglione distorto subito e giaculatorie varie in vista Ajax. Per non allarmate nessuno, entra subito…

… Khedy! E bentornato al nostro supertedescone diesel, fresco di revisione e pronto a nuove epiche disfide cempioniche. Al passo, come sempre, ma c’è.

Berny. Solita solfa. Bello, veloce, poco preciso anche stavolta. Migliorerà quando serve, giurin giuretta.

Mandzy. La semirovesciata rotante stile Cardiff meritava altra sorte. E pure Cardiff, se è per questo. Sempre in mezzo alle baruffe chiozzotte con la faccia strafottente e stranita che è pura commedia dell’Arte pallonara.

Dybby. Il mio paffutello pupillo non ne combina quasi una buona, fino al rigore. E poi esce imbronciato. Tenero. Ma se si applicherà, i buoni voti per lui da queste parti non mancheranno mai.

Keany. Quelle treccine fanno un po’ Taribo West, fortuna che per il resto sembra più della genia dei Drogba. Sbruffoncello persino nei tunnel. E di goals ne imbusterebbe anche die, non fosse per il fallo di confusione visto dall’ottimo Fabbri.

Leonardo. Gnegnegnè. Fossi in Zhang, una telefonatina esplorativa la farei. Così. Tu chiamale, se vuoi, affinità elettive.

Piatek. Il nostro prossimo centravanti la imbusta con regolarità impressionante e sa sfruttare gli assist di Bonny già meglio dei nostri.

Allegry. Allora, il monumento fuori dallo stadio: con Ambra o senza? Così, tanto per organizzarci.

Tardelli, Conte, Deschamps, Marchisio… Lo so, non giuocano più per noi. Ma sono 8. E che 8. Mai visti degli 8 così. E l’anno prossimo saranno 9, come Boniperti, Charles, Anastasi, Boninsegna, Rossi, Vialli… così. Peccatissimo (per loro) che il fenomeno o Cassano col 99 non abbiamo giocato con noi. Ma ne riparleranno tra circa 90 anni.