Bright eyes – First Day of My Life #songoftheday

Per un mio buon periodo di tempo lungo a piacere, LA canzone. Video spettacolare, semplice e commovente. E poi quel richiamo inevitabile al mio Chuck e a Sarehtta bella, bimba adorata. E sopra ogni cosa, le implicazioni che il testo comporta, quel mettere a nudo l’anima senza sovrastrutture e maschere come forse solo il Lennon di Oh my love (spoiler, tornerocci) sapeva fare. Una gutta che cavat la lapidem del mio animo tormentato in questi giorni tempestosi. Ma è così catartico e taaanto libbberatorio.

Video ufficiale

Estratto da Chuck

This is the first day of my life

Swear I was born right in the doorway

I went out in the rain, suddenly everything changed

They’re spreading blankets on the beach

Your’s is the first face that I saw

I think I was blind before I met you

Now I don’t know where I am

Don’t know where I’ve been

But I know where I want to go

And so I thought I’d let you know

That these things take forever

I especially am slow

But I realized that I need you

And I wondered if I could come home

Remember the time you drove all night

Just to meet me in the morning

And I thought it was strange

You said everything changed

You felt as if you’d just woke up

And you said, “This is the first day of my life

I’m glad I didn’t die before I met you

But, now I don’t care, I could go anywhere with you

And I’d probably be happy”

So if you wanna be with me

With these things there’s no telling

We’ll just have to wait and see

But I’d rather be working for a paycheck

Than waiting to win the lottery

Besides, maybe this time it’s different

I mean I really think you like me, me, me, me

Questo è il primo giorno della mia vita

Giuro d’essere nato proprio sulla soglia

Sono uscito nella pioggia, ma tutto è cambiato

Stanno stendendo i teli sulla spiaggia

Il tuo è il primo volto che ho visto

Penso d’esser stato cieco prima d’incontrarti

Non so dove sono

Non so dove sono stato

Ma so dove voglio andare

Perciò ho pensato che dovevo fartelo sapere

Che ci vuole un tempo infinito per queste cose

Io sono particolarmente lento

Ma ho capito che ho bisogno di te

E mi sono chiesto se posso tornare a casa

Ricordi quella volta che hai guidato tutta la notte

Solo per vedermi la mattina?

E io pensai che fosse strano

Mi dicesti che tutto era cambiato

E che ti eri sentita come se ti fossi appena svegliata

E dicesti: “Questo è il primo giorno della mia vita

Sono felice di non essere morta prima di averti incontrato

Ma ora non m’importa, potrei andare ovunque con te

e probabilmente sarei felice”

Quindi se vuoi stare con me

Per queste cose non c’è modo di sapere

Dobbiamo solo aspettare e vedere

Ma preferisco lavorare per una paga certa

che aspettare di vincere alla lotteria

Tra l’altro, magari stavolta sarà differente,

Voglio dire, penso davvero di piacerti.