Tortelli cacio e pepe con panna e surimi

Arrivo tardi la sera. Apro il frigo e comincio a scannerizzarne il contenuto in cerca d’ispirazione.

Trovo, nell’ordine:

1 busta di tortelli Rana cacio e pepe

1 confezione di panna da cucina

1 pacco da 20 di surimi surgelati.

Varie ed eventuali (meglio non approfondire).

E SIA.

Metto a bollire l’acqua e sbianchisco i ravioli per un minuto circa. Poi tolgo tutti i bastoncini di surimi dall’involucro di plastica, litigandoci anche un bel po’. In un bella padella metto a cuocere la panna e i surimi per un tempo bastantemente breve. Poi aggiungo i tortelli e manteco come se non ci fosse un domani. Lo so, sembra una schifezza, ma vi giuro su san Carlo Cracco protettore delle patatine gourmet che trattasi di una goduria da leccarsi la padella ancora ustionante. Provare per credere.