Nella foto, l’addetto stampa di una maleodiata squadra di calcio milanese colto nell’atto di censurare preventivamente qualsivoglia domanda scomoda, giusto poco prima della presentazione ufficiale del nuovo tecnico.

True story (cit.). Da un’osservazione arguta di Faber De Andrade.