Il sacrifizio di Paulino. Olio su tela, 2019. Polpoteca di Manchester. #Juventus #Dybala

Dopo queste cose, Il Grande Porcello mise alla prova Fabio e gli disse: «Fabio, Fabio!». Rispose: «Eccomi!». 2 Riprese: «Prendi il tuo Paulino, il tuo unico 10 che ami, e va’ nel territorio di Manchester e offrilo in baratto su di una proposta di scambio che io ti indicherò». 3 Fabio si alzò di buon mattino, sellò il Descy, prese con sé Andreino e Pavel e il Paulino, approntò la bozza del contratto per la vendita e si mise in viaggio verso il luogo che Il Grande Porcello gli aveva indicato. 4 Il terzo giorno Fabio alzò gli occhi e da lontano vide quel luogo. 5 Allora Fabio disse ai suoi sodali: «Fermatevi qui; io e il ragazzo andremo fin lassù, ci prostreremo e poi ritorneremo da voi». 6 Fabio prese la bozza del precontratto e la portò a Paulino, lo prese per mano e poi proseguirono tutt’e due insieme. 7 Paulino si rivolse a Fabio e disse: «Fabio mio!». Rispose: «Eccomi, Paulino mio». Riprese: «Ecco qui la bozza del precontratto, ma chi è che devi vendere?». 8 Fabio rispose: «il Grande Porcello stesso provvederà il giuocatore per la vendita, Paulino mio!». Proseguirono tutt’e due insieme; 9 così arrivarono al luogo che Il Grande Porcello gli aveva indicato; qui Fabio imbastì lo scambio, incontrò pure Lukaku, legò Paulino e lo depose sull’altare del bilancio, sopra la plusvalenza. 10 Poi Fabio stese la mano e prese la penna per siglare il contratto di Paulino. 11 Ma il Paseo del Grande Porcello lo chiamò dal cielo e gli disse: «Fabio, Fabio!». Rispose: «Eccomi!». 12 Paseo disse: «Non stendere il contratto contro il ragazzo e non fargli alcun male! Ora so che tu temi Il Grande Porcello e non mi hai rifiutato il tuo fantasista prediletto, il tuo unico 10». 13 Allora Fabio alzò gli occhi e vide il Descy impigliato con i piedi nella rete dopo un tentativo di cross di rabona in diagonale. Fabio andò a prendere Descy e lo offrì al Manchester invece di Dybby.

E ci scappò pure un Polpo di resto.