#RomaJuventus, pagellonze blasfeme, svogliatelle e ignorantissime. #Juventus

L’antefatto.

L’itner scula il pareggio contro la corazzata da 100 euro atalantina in modo quantomeno dubbio. E subito mi partono un paio di meme.

Lautaro uno di noi?

L’immortale capolavoro di VARhol.

E vabbè. Per una volta, riesco a guardare una partita della Juve dall’inizio alla fine. Ché, nel caso di ieri, va dal fischio d’inizio fino al secondo gol di Ronaldo. Poi, iniziano gli ozi romani dei nostri, inframezzati da infortuni tragici e tentativi di rimonte abortiti. Il tutto tra la noia generale e la preoccupazione per le condizioni di Zaniolo e Demy. E lì mi parte il tweet sulle condizioni del manto erboso, tutt’altro che perfette e sui geni che hanno pensato bene di farci giocare su due partite in due giorni.

Insomma, si festeggia il titolo platonico di campioni d’inverno e si maledice l’Olimpico, la Var e tutto il cucuzzaro che gli gira intorno. Ma pagellonziamo pure, va’ ché oggi l’ispirazione latita anzichenò.

Scesny

Una paratona la fa. Qualche vaccatella nei rilanci pure. Core de Roma come Pjany.

Cuadry

Un’iradiddio sulla fascia, poco assecondato dal resto della truppa in gita.

Bonny

Tiene botta per lui e per gli altri. Lancioni belli belli non ne fa, danni nemmeno. Bene così.

Demy

Parte benissimo e si rompe malissimo. Nel furore agonistico, vorrebbe pure continuare a giocare con legamento e menisco rotti. Poi lo sedano e via.

Dely

Entra e giganteggia su Dzeko, mica cotica.

Alexy

La voleè sul rigore è un po’ ridicola, per il resto compitino senza troppi svolazzi.

Pjany

Un paio di svarioni difensivi degni del miglior Descy, ma anche qualche sprazzo di classe nei fraseggi, sempre e solo nei primi dieci minuti.

Matuy

Tanta sostanza senza un briciolo di classe. Ma va bene così.

Raby

È ancora ingolfato. Si intravede qualche barlume di quel che potrà essere, soffiandoci un po’.

Ramsy

Ancora impalpabile, in campo e nel mio fantacalcio. Vedi Raby, con un piedino un po’ più educato e malconcio.

Dybby

Incanta la platea, meno la panchina. Con Pep sarà diverso, forse. O magari no.

Ronny

Cazzuto e pimpante, persino commovente nella carezza a Zaniolo in lacrime.

Higuy

Segna e il milliVAR nel suo caso fa il precisetti, solo come avviene con la Juve, pare.

Dany

Una pena? Ne imbrocca pochissime e si soffre tanterrimo dalle sue parti.

Sarry

Soffre di staffettite acuta asintomatica. Ma intanto, vince e va benissimo così.

Zany

Vederlo in lacrime così è stato brutto brutto brutto. Peccato, perché quell’azione lasciava intravedere qualcosa di bianconerizzabile a breve. Chissà.