Su-per-spruzz! Cartoniintv, cartoniintivuuu #Juventus #InterJuve #InterJuventus

Superspruzz!

di Godi-Cooper-Godi!

Superspruzz!

Superspruzz!

Su-per-spruzz!

crash ouch macell spruzz!

sbam bang gol spruzz!

sigh frign spruzz!

cartoniintv cartoniintivuuu

Rosik tuff simul spruzz!

gnè gnè sob spruzz!

sniff sniff spruzz!

cartoniintv cartoniintivuuu

Flash tir gol spruzz!

Var chiagn fott spruzz!

sì, sì, spruzz!

cartoniintv cartoniintivuuu

Var Var zzzz spruzz!

tic tac fiiii spruzz!

dream dream spruzz!

cartoniintv cartoniintivuuu

Flash toc di fin spruzz!

bam pam Higuain spruzz!

tir gol spruzz!

cartoniintv cartoniintivuuu

ciuf ciuf tuu spruzz!

tic tac fiii spruzz!

pciu smack spruzz!!!

cartoniintv cartoniintivuuu

SSSSPPPPRRRRUUUUZZZZZZZZZZZ!!!!!!

Come on baby, let’s do the #Pep #Juventus

Tanto per cambiare, guardando il taglio guardioloso di Max ieri in conferenza, mi è venuto da pensare a Friends. Strano, eh? Stavolta, le mie provate sinapsi l’hanno ricollegato alla moda lanciata tra i fan con l’acconciatura alla Rachel e alla gif perfetta, con mr. Heckles che… vabbè, questa è solo per i veri friendsomani.

Come si dice, il sonno della mente genera meme e gif mostruose. E dalle mie parti, i neuroni dormono allegramente della grossa.

#JuventusAtalanta. Frammenti di pagellonze no-look.

Non l’ho vista, o meglio, appena intravista. Cause di forza massima. Embè, ho pensato, manco quelli che scrivono di calciomercato mica vedono chissacchè. Però scrivono. Oh, se scrivono. Prendi la vicenda Allegri, per esempio. Momblano a parte. E allora, siccome qui detengo il potere, cialtroneggio impressionisticamente, basandomi su qualche fugace ricordo e sugli ailaids, e pazienza per chi non c’è. Tanto era solo per onor di firma e per rompere un po’ le scatole alla milano da bere cartonata e bandanata.

Szcezsny. Con le sue manone, para e mette pezze. Ma vedi te, che gli tocca lavorare mentre tutto lo stadium festeggia e gozzoviglia impunemente.

Cancy. Svirgola un tiraccio mica male. Casemiro e Alaba ci hanno fatto malissimo, così. Tanto per dire.

Barzy. Monumento. Eppur sembra ancora in grande spolvero. Oh, aging, thou heartless bitch!

Cuadry. Prova a metter su qualche cross interessante. Su uno gli va pure di stralusso, grazie all’Onnipotente.

Berny. Generoso e piciu come Zola con la Nigeria. E Rocchi, si dice, c’ha la mugliera chiacchierata.

Dybby. Mah. Boh. Bof. Urge rigenerazione stile Rocky 1-2-3-etc. Se ci crede lui per primo. Gli occhi della tigre. Altro che Dybala mask e altre menate.

Ronny. Poco ispirato, pur se pugnace e volitivo. Capita anche agli uomini bionici, allora. O magari, più verosimilmente, a proposito di Intelligenza Artificiale, stava già chattando in contemporanea col nuovo allenatore. Chissà.

Mandzy. Il giocatore feticcio del Max s’inventa un gol strepitoso, evento raro, per salutare degnamente il suo vate. Un rapporto simbiotico tipo Lucas-Spielberg-Harrison Ford, Mastroianni-Fellini, MacLachlan (aehem) – Lynch, Truffaut-Léaud o – mecojoni- Vanzina-Boldi. Roba così, insomma.

Allegry. Perfetto, sotto ogni aspetto. Continuo a pensare, controcorrente, che abbiamo appena salutato l’allenatore ideale, uno che avrebbe potuto battere il record di longevità di Gaperson a Genova. E invece, ciccia. Pazienza. Stramaledettissima cempionz, brutta stronza, quanto la odio.