#JuveParma. Le #pagellonze interrotte del giorno dopo. #Juventus

Scesny

Uccellato da Cornelius, poi pochi brividi, freddo a parte. Sul finale, si riscalda un po’, ma finisce in gloria.

Cuadry

Non fa sfracelli, ma continua nella sua crescita terzinesca.

Dely

Giganteggia su Inglese, sferraglia su Cornelius. Peccato sia un flop, altrimenti parrebbe anche bravo.

Bonny

Lanci col goniometro in orizzontale, verticalizza poco, ma mostra sicumera autorevole e a tratti sborona. Guarda, mamma, senza BC!

Alexy

In silenzio, si rompe. Fortuna che abbiamo millemila terzini sinistri. È l’ora di Berny zambro? Ho troveto, direbbe Lino Banfi.

Dany

Entra e inverte i piedi come Matuy, ma di fabbrica.

Pjany

Anonimamente si prende quest’altra vittoria senza apparentemente sudare. Beato lui.

Matuy

Lui sì, che suda. E corre più di Bonini per gli altri dieci.

Raby

In crescita costante. A fine campionato, potrebbe raggiungere le vette del primo Stury, se si applicherà con profitto.

Ramsy

Piedi raffinati e malconci. Poco ritmo, ma un epsilon a piacere meglio della partita precedente.

Ronny

Peccato sia stra-finito e non salti l’uomo. Sarebbe promettente. Ho l’occhio fino, per le giuovani promesse.

Dybby

Paolino Paperino quando esce dal campo, delizia con giuochi di prestigio e assisteggia di giustezza. Una gioia per gli occhi.

Higuy

Prova a incidere, ma non morde, stavolta. Volenteroso.

Costy

Tocchi di fino nella sua minimicropartita.

Sarry

Continua col bastone e carota a Dybby, quattro punti sull’inda. Insomma, bene così, forse. Lo spettacolo? Ma che, daverodavero? Essù, andate al circo.

Cortomuso colpisce ancora.

#RomaJuventus, pagellonze blasfeme, svogliatelle e ignorantissime. #Juventus

L’antefatto.

L’itner scula il pareggio contro la corazzata da 100 euro atalantina in modo quantomeno dubbio. E subito mi partono un paio di meme.

Lautaro uno di noi?

L’immortale capolavoro di VARhol.

E vabbè. Per una volta, riesco a guardare una partita della Juve dall’inizio alla fine. Ché, nel caso di ieri, va dal fischio d’inizio fino al secondo gol di Ronaldo. Poi, iniziano gli ozi romani dei nostri, inframezzati da infortuni tragici e tentativi di rimonte abortiti. Il tutto tra la noia generale e la preoccupazione per le condizioni di Zaniolo e Demy. E lì mi parte il tweet sulle condizioni del manto erboso, tutt’altro che perfette e sui geni che hanno pensato bene di farci giocare su due partite in due giorni.

Insomma, si festeggia il titolo platonico di campioni d’inverno e si maledice l’Olimpico, la Var e tutto il cucuzzaro che gli gira intorno. Ma pagellonziamo pure, va’ ché oggi l’ispirazione latita anzichenò.

Scesny

Una paratona la fa. Qualche vaccatella nei rilanci pure. Core de Roma come Pjany.

Cuadry

Un’iradiddio sulla fascia, poco assecondato dal resto della truppa in gita.

Bonny

Tiene botta per lui e per gli altri. Lancioni belli belli non ne fa, danni nemmeno. Bene così.

Demy

Parte benissimo e si rompe malissimo. Nel furore agonistico, vorrebbe pure continuare a giocare con legamento e menisco rotti. Poi lo sedano e via.

Dely

Entra e giganteggia su Dzeko, mica cotica.

Alexy

La voleè sul rigore è un po’ ridicola, per il resto compitino senza troppi svolazzi.

Pjany

Un paio di svarioni difensivi degni del miglior Descy, ma anche qualche sprazzo di classe nei fraseggi, sempre e solo nei primi dieci minuti.

Matuy

Tanta sostanza senza un briciolo di classe. Ma va bene così.

Raby

È ancora ingolfato. Si intravede qualche barlume di quel che potrà essere, soffiandoci un po’.

Ramsy

Ancora impalpabile, in campo e nel mio fantacalcio. Vedi Raby, con un piedino un po’ più educato e malconcio.

Dybby

Incanta la platea, meno la panchina. Con Pep sarà diverso, forse. O magari no.

Ronny

Cazzuto e pimpante, persino commovente nella carezza a Zaniolo in lacrime.

Higuy

Segna e il milliVAR nel suo caso fa il precisetti, solo come avviene con la Juve, pare.

Dany

Una pena? Ne imbrocca pochissime e si soffre tanterrimo dalle sue parti.

Sarry

Soffre di staffettite acuta asintomatica. Ma intanto, vince e va benissimo così.

Zany

Vederlo in lacrime così è stato brutto brutto brutto. Peccato, perché quell’azione lasciava intravedere qualcosa di bianconerizzabile a breve. Chissà.

#JuventusUdinese – le #pagellonze che venivano dal semifreddo #Juventus

Buffy

Precettato in extremis, becca un gol al 93esimo dopo qualche miracoletto sparso. Il bacetto a Bonny tramortito fa tanto “Ancora una volta sulla breccia, cari amici, ancora una volta!“.

Dany

Ogni tanto difende alla brasiliana, ma dà la sensazione di poter imbroccare il cross o l’assist giusto. Prima o poi.

Demy

Sferraglia, tampona, morde e di solito pulisce anche l’area. Bene.

Bonny

Ogni tanto la passa ai tiranti, altre volte pennella di giustezza. Di testa firma il tris, poi quasi da analoga posizione rischia qualche vertebra cervicale. O capitàno, càpitano.

Descy

Tunnelleggia e spadroneggia. Ma non ditelo ai suoi denigratori o a Leonardo.

Benty

Sontuoso. E non solo perché celo al fantacalcio da almeno tre anni.

Matuy

Viva la diga, viva il quattrotretrè, se c’è lui a immolarsi scompostamente.

Raby

Progredisce di un epsilon piccolo a piacere. Alla fine del quinquennale, farà faville.

Ronny

Peccato sia vecchio, rotto e a fine corsa. Ah, ha segnato? Strano.

Dybby

Segna un gol da cineteca e infatti glielo annullano. Mano de dios? Niente bestemmioni, please.

Higuy

Dopo il secondo assist sbagliato, mi convinco che non è giornata. E infatti subito pennella il tocco per il secondo di Ronny. Capirne.

Berny

Entra e prende subito una botta che lo fa rimanere offeso. Sarri dovrebbe schierarlo più a ovest. Di Paperino.

Dely

Spazza e giganteggia, ma perde le distanze sul gol udinese. Peccato non aver avuto una Rughy-cam in quel momento.

Costy

Piano. Vai piano. Non correre, pensa a noi. Devi giocare due ottavi, due quarti, due semifinali e una finale. Fai bene i conti coi tuoi muscoletti svaroski.

Sarry

A furor di popolo, si arrende al tridente. Della serie, oh, l’avete voluto voi, mica io. Siete stati carini e simpatici. Mo’ non rompetemi i coglioni o vi mando affanculo, voi e i pirati.

Albitro

Un fenomeno. Piccoli Roth (intercontinentale, anno di grazia 1985) crescono. Alla nuova figc napulè piacerà questo elemento.

Picciony

Protagonisti assoluti, in campo e sugli spalti.

#JuventusSassuolo. Le pagellonze a palle girate. #Juventus

Premessa d’obbligo. Domenica storta. In tutti i sensi. L’umore ne risente e anche le pagellonze. Sotto a chi tocca, ché stavolta ce n’è per tutti (vi lovvo lo stesso, brutti stronzi).

Buffy

Imbarazzante. Ma questo è il destino dei numeri uno, o 77. Puoi arrivare terzo a gare la vaccata, ma tutti si ricorderanno di quella tua. Van der Saar starà ridacchiando.

Cuadry

La vaccata parte da lui. Poco altro degno di nota.

Bonny

Fa go’. Poi partecipa al disastro cercando inutilmente di metterci una pezza.

Dely

Fino alla vaccata, ma anche dopo, bene. Ci sarebbe pure un rigorone su di lui, ma questo sentimento popolare nasce da dinamiche meschine, si sa.

Alexy

Rientra giusto in tempo per partecipare alla figuraccia. Che culo.

Emry

La valigia sul letto è quella d’un lungo viaggio. In duplex con Mandzy, destinazione Dortmund. L’ultima volta che sbolognammo scarti a quelli lì non finì benissimo. Lui ci mette del suo per non farsi minimamente rimpiangere.

Pjany

Il suo killer istinct sulle punizie sembra un lontano ricordo. E che palle, però.

Benty

Il migliore dei nostri. Il più lucido, quantomeno. Prova a guidare lui, ma sbatte come gli altri contro lo Scansuolo che stavolta non fa Spallucce. Minchia, che ridere.

Berny

Il prototipo dell’Involuzione sarriana. Eppure, ne avrebbe, di qualità inespresse. Ma pure Chiumento o O’Neill ne avevano a pacchi e pacchetti.

Ronny

Sgomita e s’incazza. Segna il rigore e prova a scuotersi. La garra c’è. Il resto forse tornerà.

Higuy

Vorrei, ma non posso. Contro il Sassuolo, eh. Brutto segno.

Dybby

Entra, conquista il rigore, sbaglia il gol del 3-2 e probabilmente ramazzerà lo spogliatoio nel dopo partita. Inspiegabile e imperdonabile che non abbia giocato da subito.

Ramsey

Non ci siamo. Ci saremo mai?

Matuy

Fa il suo, a suo modo. E rispetto a Emry ci sono almeno un paio di Siffredi di differenze.

Sarry

Difficile mestiere, il suo. Quasi quasi gli propongo uno scambio.

Andony

Bravo. Hai portato l’inda in testa alla classifica. Queste sì che so’ soddisfazioni.

Dazn

Pare che stiano ancora trasmettendo l’arrivo del treno dei fratello Lumiere in diretta. Prima o poi arriverà.

#AtalantaJuventus. Le #pagellonze del giorno dopo. #Juventus

‪Cosy Paratone come se piovesse. Peccato per il gol, altrimenti fantaperfetto anche stavolta.

Cuadry Dà una mano. E sforna pure assist. E il mondo antijuve rosica.

DeLigty È così professionale, ma così professionale, che pur di non far più falli di mano, stava per autoamputarsi un braccio. Piccoli Muzi Scevola crescono. ‬

Bonny Imposta subito, rifinisce subito e di solito pulisce anche l’area.

Descy In grande spolvero. Quanno cce vo’, cce vo’.

Benty impalpabile quasi quanto…

Khedy. Vedi Benty, più rigoronzo a sfavore

Pjany Non ne imbrocca tante. E da quando fa quei passettini indietro sulle punizie, colpisce più quaglie del…

Berny Colpo al diaframma e fermo ai box, per il sollucchero dei suoi denigratori. Count me out.

Dybby Senza CR7 si responsabilizza con garra. Cambiassa persino un po’ su quella palla a due, ma il terzo gol è una sciccheria per palati finissimi.

Higuy Io al Pipitone ci voglio un bene della Madonna. Dopo questa doppietta con assist, perlomeno il doppio.

Ramsey Il mio caro grebo dice che si è attenuto alle direttive: sostituire il Berny. Pure troppo.

Costy Nel dubbio, s’infortuna. Anche da fermo, se serve. E porco qui e porco lì.

Emry Entra, fa un vento in sforbiciata e ci cambia il clima della partita.

Sarry. Prima o poi si toglierà la maschera, come Diabolik. Chi indovina chi è in realtà?

Edit:

La soluzione dell’impossibile indovinello