You can hide, hide, hide behind paranoid eyes. #Guardiola #Sarri #Juventus #pinkfloyd #songoftheday

Oggi, in this boring Sarri day, va così.

‘Nuff said.

Occhi paranoici
Abbottonati le labbra e non lasciare che lo scudo scivoli 
Button your lip and don’t let the shield slip 

Cerca una nuova presa sulla tua maschera antiproiettile 
Seek a fresh grip on your bullet proof mask 

e se cercano di abbattere il tuo travestimento con le loro domande 
and if they try to break down your disguise with their questions 

puoi nasconderti nasconderti
you can hide hide hide 

dietro gli occhi paranoici
behind paranoid eyes

Indossa la tua faccia coraggiosa e scivola sulla strada per un barattolo 
You put on your brave face and slip over the road for a jar 

fissando il tuo sorriso mentre ti avvicini casualmente al bancone 
fixing your grin as you casually lean on the bar 

ridendo troppo forte al resto del mondo 
laughing too loud at the rest of the world 

con i ragazzi in mezzo alla folla 
with the boys in the crowd 

puoi nasconderti nasconderti
you can hide hide hide 

dietro gli occhi pietrificati
behind petrified eyes

Hai creduto alle loro storie di fama, fortuna e gloria 
You believed in their stories of fame fortune and glory 

ora sei perso in una nebbia di morbida mezza età alcolica 
now you’re lost in a haze of alcohol soft middle age 

la torta nel cielo si è rivelata essere troppo alta 
the pie in the sky turned out to be miles too high 

e tu ti nascondi nascondi nascondi
and you hide hide hide 

dietro occhi marroni e miti
behind brown and mild eyes

Compositori: ROGER WATERS
Testo di Paranoid Eyes © Artemis Muziekuitgeverij B.V., Roger Waters Music Overseas Ltd, WARNER/CHAPPELL ARTEMIS BV OBO ROGER WATERS MUSIC OVERSEAS L

#PinkFloyd – The final cut. Dell’arte varia di chiudere una porta e aprire un portone cempionico. #songoftheday #Juventus

Al di là delle dietrologie, c’è stato un percorso di un mese di un gruppo di professionisti che ha avuto la capacità di capire che questo era il momento giusto, che era arrivato il momento di chiudere questo ciclo. Gestendo aziende bisogna saper prendere le giuste decisioni nei momenti in cui vanno prese. Solo il futuro saprà dire se le scelte prese erano quelle corrette

Andrea Agnelli

Closure, direbbe Rachel. Già. Capire quale sia il momento ideale per chiudere una porta e aprire un portone. Accettare il cambiamento, senza anticiparlo o peggio rimandarlo, per mancanza di lucidità, coraggio, lungimiranza sciamanica. Oggi ero indeciso se, su questo tema, avrei tirato fuori i Talking Heads di Once in a lifetime (rifarommi).

And you may ask yourself, well
How did I get here?
Letting the days go by, let the water hold me down
Letting the days go by, water flowing underground
Into the blue again after the money’s gone
Once in a lifetime, water flowing underground

Poi ho visto per caso il video del gol capolavoro di Mandzukic a Cardiff.

E ovviamente le mie sinapsi sballate hanno pensato a Friends. Come per i Peanuts, c’è sempre una citazione che casca a fagiuolo.

Che, in quel caso, per me si è subito trasformata ovviamente in

Per dirla col mio amatissimo Cole Porter (rifarommi bis),

It was great fun
But it was just one of those things.

E così, sono arrivato all’esiziale Waters. Quello che non esitò a esonerare il mio amatissimo bis Rick Wright, come era stato fatto prima per Syd. Persino un Heart of gold come il Boss finì con l’accettare come Agnelli l’esonero del suo batterista di fiducia, fidandosi del parere del Nedved di turno. Il risultato fu un cazzutissimo cambio di passo cempionico in Born to run. Magari succederà lo stesso ora con Pep o chi per lui. Que Serà, serà.

Io, confesso, nella mia vita, non ci sono quasi mai riuscito. Come Pippo. Slapstick. Sempre goffo, pesante, impacciato, fuori tempo come un ippopotamo in tutù, a far disastri. Proprio come quel pesantone di Roger. Altro che la leggerezza di Allegri o la lucidità chirurgica di Andreino.

Categorie, direbbe il buon Max.

The Final Cut Video
La versione finale
Attraverso la lente a occhi di pesce degli occhi macchiati di lacrime 
Through the fish-eyed lens of tear stained eyes 
Riesco a malapena a definire la forma di questo momento nel tempo 
I can barely define the shape of this moment in time 
E lontano dal volare in alto in limpidi cieli blu 
And far from flying high in clear blue skies 
Sto andando a spirale verso il buco nel terreno dove mi nascondo
I’m spiraling down to the hole in the ground where I hide
Se riuscirai a oltrepassare il campo minato nel viale 
If you negotiate the minefield in the drive 
E battere i cani e imbrogliare i freddi occhi elettronici 
And beat the dogs and cheat the cold electronic eyes 
E se riesci a superare i colpi di fucile nella sala 
And if you make it past the shotgun in the hall 
Componi la combinazione, apri il nascondiglio
Dial the combination, open the priest hole 
E se sono dentro ti dirò (cosa c’è dietro il muro)
And if I’m in I’ll tell you (what’s behind the wall)
C’è un bambino che ha avuto una grande allucinazione 
There’s a kid who had a big hallucination 
Fare l’amore con le ragazze nelle riviste 
Making love to girls in magazines 
Si chiede se stai dormendo con la tua nuova fede trovata 
He wonders if you’re sleeping with your new found faith 
Qualcuno potrebbe amarlo 
Could anybody love him 
O è solo un sogno folle?
Or is it just a crazy dream?
E se ti mostro il mio lato oscuro 
And if I show you my dark side 
Mi abbraccerai ancora stasera? 
Will you still hold me tonight? 
E se aprirò il mio cuore a te 
And if I open my heart to you 
E mostrerò il mio lato debole 
And show you my weak side 
Cosa farai? 
What would you do? 
Vuoi vendere la tua storia a Rolling Stone? 
Would you sell your story to Rolling Stone? Porteresti via i bambini? 
Would you take the children away E lasciarmi solo? 
And leave me alone? E sorridere rassicurandomi 
And smile in reassurance Mentre sussurri il telefono?
As you whisper down the phone?Mi spediresti a far le valigie? 
Would you send me packing? O mi porteresti a casa?
Or would you take me home?
Pensavo che dovessi scoprire i miei sentimenti a nudo 
Thought I oughta bare my naked feelings 
Ho pensato di dover strappare il sipario 
Thought I oughta tear the curtain down 
Ho tenuto la lama in mani tremanti 
I held the blade in trembling hands 
Preparato a farlo ma solo allora ha squillato il telefono 
Prepared to make it but just then the phone rang 
Non ho mai avuto il coraggio di fare il taglio finale
I never had the nerve to make the final cut

Devi dirmi di Syd (Barrett). Dominoes #songoftheday

Fiumi d’inchiostro, prima reale e poi digitale, sono stati spesi a parlare dei primi Pink Floyd, del periodo Barrettiano e di quello Watersiano. Personalmente, li adoro entrambi e Dark side è il disco della mia vita, probabilmente. Però. Syd. La sua storia tragica e tristerrima, da astro nascente a pazzo diamante, con tutta la retorica e la melassa gggiovanile che inevitabilmente ne deriva. Provo a tenermene a distanza di sicurezza, oggi, pur essendo tremendamente tentato e avendo peccato tanto in gioventù. La fascinazione indotta dagli eroi maledetti, più o meno loro malgrado, li rende incomparabili al merito paziente di chi non è stato sopraffatto da quegli eccessi lisergici. Gente cazzutissima come Waters o Gilmour, appunto. Ad ogni modo, la musica di Syd era meravigliosa. Fragile. Infantile. Fiabesca. Puberale a tratti. Non era un gran virtuoso della chitarra, a dirla tutta, in confronto, ad esempio, a King David che lo sostituì. Epperò, quanto estro, quanta anima, quanta poesia in quei pochi gioiellini grezzi che ci ha lasciato, prima di salutarci musicalmente e poi fisicamente. Quando ascolto e penso a Syd, mi sorprendo a fare un sorrisetto malinconico, lynchiano, immaginandolo seduto a terra nella stanza rossa, mentre fissa quei pezzi di domino con lo sguardo catatonico.

Che peccato. Che gran peccato.

Syd Barrett – Dominoes

It’s an idea, someday

In my tears, my dreams

Don’t you want to see her proof?

Life that comes of no harm

You and I, you and I and dominoes, the day goes by…

You and I in place

Wasting time on dominoes

A day so dark, so warm

Life that comes of no harm

You and I and dominoes, time goes by…

 

Fireworks and heat, someday

Hold a shell, a stick or play

Overheard a lark today

Losing when my mind’s astray

Don’t you want to know with your pretty hair

Stretch out your hand, glad feel

In an echo for your way

 

It’s an idea, someday

In my tears, my dreams

Don’t you want to see her proof?

Life that comes of no harm

You and I and dominoes, the day goes by

And by, and by…

È un’idea, qualche volta

Nelle mie lacrime, nei miei sogni

Non vuoi vederne la prova?

Vita che viene senza danno

Tu ed io, tu ed io e il domino, il giorno passa…

 

Tu ed io in posizione

Sprecando il tempo nel domino

Un giorno così buio, così caldo

Vita che arriva senza far danno

Tu ed io, tu ed io e il domino, il tempo scorre…

 

Fuochi d’artificio e calore, un giorno o l’altro

Tenere una conchiglia, un bastone o giocare

Per caso ho udito un’allodola

Perdendo mentre la mia mente vaga

Non vuoi saperlo coi tuoi bei capelli

Stendi la tua mano, felice di sentire

In un’eco per il tuo cammino

 

È un’idea, un giorno o l’altro

Nelle mie lacrime, nei miei sogni

Non vuoi vederne la prova?

Vita che arriva senza far danno

Tu ed io, tu ed io e il domino, il tempo passa

E da, e per…